TwitterFacebookGoogle+

Il liceo breve non piace a nessuno. Ma vale la pena capire come funziona

Al via la sperimentazione del diploma in soli 4 anni per 100 classi. Qui il Messaggero spiega come funziona il piano nazionale che coinvolgerà Licei e Istituti tecnici, Le scuole potranno fare domanda dall’1 al 30 settembre. Si potrà attivare una sola classe per scuola partecipante. 

Per rendere maggiormente valutabile l’efficacia della sperimentazione, viene previsto ora un bando nazionale, con criteri comuni per la presentazione dei progetti in tutta Italia che partiranno nell’anno scolastico 2018/2019. Possono candidarsi sia scuole statali che paritarie. Un’apposita Commissione tecnica valuterà le domande pervenute.

Ecco su cosa dovranno puntare le scuole per entrare sperimentazione:

  • Elevato livello di innovazione
  • Rimodulazione dei piani di studio
  • Utilizzo delle tecnologie e dei laboratori 
  • Metodologia Clil (lo studio di una disciplina in una lingua straniera)
  • Continuità e orientamento con la scuola media, il mondo del lavoro, gli ordini professionali, l’università e i percorsi non accademici.

L’insegnamento di tutte le discipline sarà garantito anche eventualmente potenziandone l’orario. Nel corso del quadriennio, un Comitato scientifico nazionale valuterà l’andamento nazionale del Piano di innovazione e predisporrà annualmente una relazione che sarà trasmessa al Consiglio Superiore della Pubblica Istruzione.

Un piano che non piace a tutti (almeni sui social)

Le ragioni di chi è contro

E dopo il #liceobreve e la laurea breve cosa si deve aspettare un ragazzo o una ragazza se non un lavoro breve?

— pierpaolo corradini (@p_corradini) 8 agosto 2017

Mandano figli alle elementari 1 anno prima. Poi #liceobreve e laurea breve. E tutto per averli disoccupati con 4 anni di anticipo. Che culo!

— a deer with .. (@adeerwith) 8 agosto 2017

#liceobreve Un giorno vi opererà un chirurgo con 6 mesi di elementari/medie, 2 di liceo e 3 di laurea breve compresa la specializzazione.

— Quella là (@S74139706) 8 agosto 2017

un altro colpo di genio dopo l’alternanza scuola-lavoro non retribuita e non attinente ai percorsi di studio dell’istituto. #liceobreve

— Giorgia (@ikigairobert) 8 agosto 2017

#liceobreve tanto c’è Google. E la scuola della vita

— donatella (@DoTiberti) 8 agosto 2017

Mah ah cosa serve la scquola se ce Interne Ecsplorer?!

Oh sbagglio?

#liceobreve

— STUFO ROBOT (@andreaf7777) 8 agosto 2017

In 5 anni di liceo i miei prof non son riusciti nemmeno a finire i programmi… Voglio proprio vedere in 4 anni che faranno #liceobreve

— Ale (@Alessan29545218) 8 agosto 2017

 

E quelle di chi è a favore

Sono assolutamente favorevole in molti paesi europei e già così da tempo #liceobreve

— Giuseppe Spadone (@GiuseppeSpadone) 8 agosto 2017

È bello vedere come tutti siano contro al #liceobreve senza averlo ancora visto in atto
Se poi funziona immagino che faranno ammenda no?

— Michele (@Michele_DiMita) 8 agosto 2017

in molti altri stati il liceo dura quattro anni, non mi sembra siano tutti stupidi, solo voi fate polemica‍♀️ #liceobreve

— fabiana✩*ೃ (@aegyojjk) 8 agosto 2017

ho fatto il liceo in 4 anni studiando a casa, l’inadeguatezza di alcuni professori spesso fa perdere tempo 4 anni “seri” bastano #liceobreve

— Elisabetta M.P. (@Ladybarock) 8 agosto 2017

 

Articolo originale Agi Agenzia Italia

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.