TwitterFacebookGoogle+

Il mago Otelma si laurea in filosofia

Belelli OtelmaNon si tratta di uno scherzo. Marco Belelli (il suo vero nome) ha conseguito il dottorato dopo aver discusso una tesi su Sant’ Agostino.

Al Mago Otelma, il cui vero nome è Marco Belelli, mancava il dottorato in filosofia.
Così ha deciso di ovviare a quella che per il ‘Primo Teurgo della Chiesa dei viventì potrebbe rivelarsi una grave manchevolezza discutendo la propria tesi specialistica – un tomo da oltre 250 pagine per una buona metà in latino – per concludere il corso di laurea in Metodologie filosofiche alla facoltà di filosofia di Genova.

Essendosi da tempo autoproclamato Divino, Marco Belelli non poteva far altro che dedicarsi allo studio approfondito del primo, grande apologeta della divinità ovvero Agostino d’Ippona, santo nonchè padre della Chiesa, e del suo De Civitate Dei al quale ha sostanzialmente ‘rubato’ il titolo della tesi: ‘Nec verum illum atque onnipotentem summum deum curare opinatur ista terrena – Dei, angeli e demoni nel pensiero di Agostino d’Ippona.

«Una tesi eccellente – ha detto il professor Paolo Aldo Rossi, epistemologo, docente ordinario di Storia del Pensiero Scientifico presso l’Università di Genova e correlatore della tesi -, di grande interesse scientifico. Forse uno studioso agostiniano potrebbe trovare qualche neo ma sinceramente la tesi è molto curata e molto ben fatta». Una partita tra angeli e demoni con Sant’Agostino a far da arbitro. Una partita intensa e giocata tutta sul filo del fuorigioco ma la tesi del Divino Otelma potrà comunque essere «assolutamente interessante». E mediaticamente molto efficace. Certo che è difficile da concepire l’attività del mago intrecciata con quella del filosofo, ma Otelma ha già risolto la faccenda essendosi definito da tempo Primo Teurgo, attributo di certi filosofi medioplatonici.

«D’altra parte – sottolinea il professor Rossi – i filosofi fino al ‘600 erano maghi. Diciamo che il dottor Belelli pur essendo filosofo ha preferito fermarsi allo stadio del mago». Mago studioso, anzi studiosissimo. «Questa è la seconda tesi che ha discusso con me – ha detto ancora il professor Rossi -. La prima, in Storia, trattava dei miracoli». Essendo Belelli oltre che Primo Teurgo anche Dispensatore di Verità Archetipa e Fonte di vita e di salvezza, una tesi sui miracoli ci stava proprio bene. Dunque mercoledì 15 alle 15 (essendo il 15 nel Tarocchi il numero del Diavolo e, nella cabala, quello del Cardinale «andrà tutto benissimo») presso il salone del Gran Consiglio dell’università genovese il Mago Otelma discuterà la sua tesi che, dice il professor Rossi, «sarà senz’altro un evento».

http://www.globalist.it/Detail_News_Display?ID=53255&typeb=0&Il-mago-Otelma-si-laurea-in-filosofia

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.