TwitterFacebookGoogle+

Il maltempo flagella il Nord-Ovest. Genova, a rischio apertura scuole

(AGI) – Genova, 13 set. – Primo giorno di scuola a rischio domani a Genova, a causa dell’allerta 2 diramata dalla Protezione Civile fino alle 6 di domani sulla Liguria, con esclusione solo dei bacini a ovest di Capo Noli dove e’ in vigore l’allerta 1. Per decidere sull’apertura o chiusura degli istituti scolastici e dell’Universita’ e’ previsto alle 19 un vertice in Questura con i rappresentanti del Comune e i tecnici della Protezione Civile che valuteranno gli aggiornamenti dal bollettino meteo di Arpal e le previsioni per domani. In mattinata il maltempo ha provocato disagi sulle strade del ponente genovese, nei quartieri di Sampierdarena, Pegli, Palmaro e Pra’. Il Coc – Centro operativo comunale di protezione civile sta seguendo l’evoluzione della situazione meteorologica grazie alla rete di monitoraggio idro-meteo e alle pattuglie di presidio territoriale della Polizia Municipale e del volontariato per il controllo dei rivi. Il Coc ha disposto, in aggiunta alle ordinanze del sindaco che entrano automaticamente in vigore in caso di allerta 2, la sospensione di tutte le manifestazioni sportive al chiuso e all’aperto per l’intera durata dell’allerta, la sospensione di tutte le fiere, dei mercati e delle manifestazioni all’aperto su tutto il territorio cittadino, la chiusura dei parchi comunali e dei musei che si trovano al loro interno; la chiusura dei cimiteri, l’interdizione dell’accesso alle scogliere. L’allerta 2 non riguarda l’imperiese fino a Capo Noli, dove rimane al livello 1, fino alle 6 di domani mattina. Le previsioni segnalano una situazione in netto peggioramento e in rapida estensione da Ponente a Levante con precipitazioni diffuse e quantitativi di pioggia molto elevati, di intensita’ molto forte, anche con carattere di intensi temporali, persistenti e organizzati. A Milano forti temporali, ce’ il rischio di esondazione dei fiumi E’ allerta in Lombardia per i forti temporali sul Nord-Ovestsull’Oltrepo’ pavese e sulla Pianura occidentale. In particolare le criticita’ riguardano possibili esondazioni dei corsi d’acqua, con particolare attenzione ai comuni del nord milanese (Olona-Seveso-Lambro) e sull’area metropolitana, ma anche frane, rovesci intensi, fulmini, grandine e raffiche di vento. (AGI) .

Vai sul sito di AGI.it

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.