TwitterFacebookGoogle+

Il ministro bavarese attacca l’Italia: “Ignora intenzionalmente le leggi sui rifugiati”

Il ministro bavarese attacca l’Italia: “Ignora intenzionalmente le leggi sui rifugiati”Redazione-Durissimo attacco al nostro paese da parte del ministro dell’Interno bavarese, Joachim Hermann, secondo cui l’Italia ignora appositamente le leggi sui rifugiati così da non farsene carico.

In un’intervista all’agenzia di stampa Deutsche Presse-Agentur, infatti, l’uomo sostiene che Roma “non prende dati personali e impronte digitali dei rifugiati per permettergli di chiedere asilo in un altro Paese”. “E’ piuttosto sfacciato che il ministro dell’Interno Angelino Alfano da una parte lamenti l’alto peso derivante dall’arrivo (in Italia) dei rifugiati attraverso il Mediterraneo, mentre dall’altra non si curi di rispettare le disposizioni europee in materia d’asilo”, ha poi aggiunto, ricordando come le attuali norme europee prevedano che i rifugiati facciano richiesta d’asilo nel primo Paese dell’Ue in cui giungono: saltando la procedura di identificazione -per cui l’Italia tra l’altro riceve fondi- però, si evita che i rifugiati sbarcati, per esempio, sulle nostre coste  possano essere rimandati da noi se identificati in un altro Paese dell’Unione.

A sostegno della propria tesi, Hermann ha ricordato un paio di dati: nel 2013, in Germania sono state presentate oltre 126mila richieste d’asilo, contro le “appena” 28mila italiane.
“Anche gli altri Stati dell’Unione per questo possono chiedere all’Italia la relativa solidarietà, cioè il rispetto del sistema comune d’asilo europeo su cui i Paesi dell’Unione si sono accordati”, ha dunque evidenziato il ministro. “Ciò vale ancora di più oggi, considerato che le crisi in Medio Oriente e la brutale violenza dell’Isis in Iraq farà aumentare la pressione dei rifugiati sull’Europa”.

-22 agosto 2014-

Original Article >>

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.