TwitterFacebookGoogle+

Il Papa battezza il padre di una vittima del Sewol. Il nuovo nome? Francesco

Il Papa in Corea, battesimo fuori programma(©Afp) Il Papa in Corea, battesimo fuori programma

Redazione
Roma

Questa mattina nella Cappella della Nunziatura alle 7 il signor Lee Ho Jin ha ricevuto il battesimo. Egli è padre di uno dei giovani morti nel naufragio del traghetto Sewol e aveva chiesto al Papa di essere battezzato in occasione dell’incontro fra il Papa e sopravvissuti e familiari della tragedia presso lo stadio di Daejeon. Riferisce tutto il Sismografo.

Il battezzando era accompagnato da un figlio e una figlia e dal sacerdote che lo aveva presentato al Papa a Daejeon. Padrino è stato un membro laico del personale della nunziatura. La celebrazione si è svolta in forma semplice ed è stata guidata in coreano dal padre John Chong Che-chon s.i. che assiste il Papa nel viaggio come interprete per la lingua coreana.

Il Papa è intervenuto personalmente per l’atto del battesimo con l’infusione dell’acqua e l’unzione con il Sacro Crisma. Al battezzato è stato imposto il nome di Francesco. Il Papa è stato felice di poter partecipare così – in modo precedentemente non previsto – al grande ministero di amministrazione del battesimo di adulti della Chiesa in Corea.

Fonte

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.