TwitterFacebookGoogle+

Il Papa festeggia con 6 cugini e famiglie, "Sono tornato a casa"

(AGI) – Torino, 22 giu. – Un “ritorno a casa”. Cosi’ Papa Francesco ha definito la visita a Torino e al Piemonte, dove amava tornare, quando era possibile, nei viaggi da Buenos Aires in Italia- “Ed e’ per questo – spiega il vice direttore della Sala Stampa della Santa Sede, padre Ciro Benedettini – che anche in questa occasione ha voluto incontrare i suoi familiari: 6 cugini carnali con le proprie famiglie, una trentina di persone in tutto”. Con loro Francesco ha celebrato oggi la messa e si e’ intrattenuto a pranzo in un clima di festa, nell’arcivescovado. “Il Santo Padre – ha aggiunto padre Benedettini – e’ molto contento e soddisfatto della calorosa accoglienza ricevuta a Torino. Accoglienza che e’ andata ben oltre le sue aspettative”. “Ogni incontro – ha detto Papa Francesco ai suoi collaboratori – e’ stato molto importante: con il mondo del lavoro, la famiglia salesiana, i giovani, la comunita’ del Cottolengo. Incontri che hanno assunto un valore particolare nel contesto del grande momento di preghiera silenziosa davanti alla Sindone e dell’incontro di stamane con i fratelli e le sorelle Valdesi. Un grande valore ha assunto per me la visita alla chiesa di Santa Teresa, dove si sono sposati i miei nonni paterni ed e’ stato battezzato mio papa’ Mario”. “Nell’anno del Sinodo – ha commentato padre Benedettini – il Papa ha voluto compiere questo gesto proprio per ribadire il valore della famiglia e del Battesimo. E per questo ha voluto baciare il fonte battesimale. Nella chiesa dove e’ nata la famiglia dei suoi avi ha pregato per tutte le famiglie e per il buon esito del Sinodo”. (AGI) .
Vai sul sito di AGI.it



Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.