TwitterFacebookGoogle+

Il Papa ordina 19 sacerdoti in San Pietro, "non siate pavoni"

(AGI) – CdV, 26 apr. – Papa Francesco e’ nella Basilica di San Pietro dove, in occasione della 52esima Giornata di preghiera per le vocazioni, presiede il rito di ordinazione di 19 nuovi sacerdoti. Tra loro 13 arrivano direttamente dai seminari diocesani di Roma: 9 dal Redemptoris Mater, 3 del Seminario Maggiore e uno da quello della Madonna del Divino Amore. Degli altri, 4 appartengono alla congregazione della Famiglia dei Discepoli, uno ai Frati Minori Conventuali e uno e’ di rito siro malabarese, della diocesi di Thamarassery in India. Concelebrano con il Pontefice il cardinale Agostino Vallini, vicario per la Diocesi di Roma, l’arcivescovo Filippo Iannone, vicegerente, i vescovi ausiliari, i superiori dei seminari interessati e i parroci degli ordinandi.”L’esempio edifica. Le parole senza esempio sono vuote idee che non arrivano mai al cuore addirittura fanno male, non fanno bene” ha detto Papa Francesco nell’omelia. “E’ brutto – ha ammonit0 – un sacerdote che vive per piacere a se stesso: fa il pavone. Siate ministri dell’unita’ nella Chiesa. Abbiate sempre davanti agli occhi l’esempio del buon pastore venuto per servire, non per restare nelle comodita’ ma per salvare cio’ che e’ perduto. Quando celebrate la messa, non fatelo in fretta. Imitare cio che celebrate non e’ un rituale artificiale. Non rifiutate mai il battesimo a chi lo chiede. E io nel nome di Gesu’ Cristo vi chiedo di non stancarvi di perdonare. Sarete per perdonare non per condannare, imitate il Padre che mai si stanca di perdonare”. Altra raccomandazione di Francesco: le omelie “non siano noiose, arrivino proprio al cuore della gente perche’ escano da vostro cuore. Quello che dite loro e’ quello che avete nel cuore”. “Loro – ha detto il Papa indicando i nuovi sacerdoti – hanno riflettuto su questa vocazione che hanno e il vescovo rischia e li sceglie come il Padre ha rischiato per ognuno di noi. Saranno consacrati come veri sacerdoti del Nuovo Testamento, predicatori del Vangelo, pastori del popolo di Dio e presiederanno le azioni di culto, partecipi della missione di Cristo unico maestro dispensate a tutti quella parola che avete ricevuto. Vivere cio’ che avete insegnato”. (AGI) .
Vai sul sito di AGI.it



Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.