TwitterFacebookGoogle+

Il peso elettorale del Movimento 5 Stelle a meno di 5 settimane dal voto. Un'analisi

A meno di 5 settimane dal voto del 4 marzo, il Movimento 5 Stelle si conferma con il 29,5% primo partito nel Paese, con oltre 6 punti di vantaggio sul Partito Democratico. Restano stabili Forza Italia al 16% e la Lega al 14%. È in sintesi lo scenario che emerge dall’indagine dell’Istituto Demopolis, che ha analizzato anche le ragioni del consenso tra gli elettori potenziali del M5S. Il M5S appare più debole al Nord con il 23%, supera la media nazionale nelle regioni centrali e vede crescere ulteriormente il proprio consenso al Sud e nelle Isole, dove raggiunge oggi il 37%.

 

Demopolis ha analizzato, per il programma Otto e Mezzo, la percezione dei cittadini sul nuovo corso del Movimento guidato oggi da Luigi Di Maio: il 78% degli elettori potenziali valuta positivamente la scelta di estendere la possibilità di candidarsi in Parlamento anche ad esponenti della società civile non iscritti precedentemente.

 

 

“Particolarmente significative – spiega il direttore dell’Istituto Demopolis Pietro Vento – risultano le differenze anagrafiche nel voto al Movimento 5 Stelle”. Rispetto ad una media nazionale che sfiora il 30%, si conferma una minore forza nel segmento degli over 60 (21%); il consenso cresce al 40% nella fascia di età compresa tra i 30 ed i 44 anni.

 

 

L’Istituto diretto da Pietro Vento ha indagato infine sulle ragioni del voto al Movimento 5 Stelle. Al primo posto, per il 65% degli elettori potenziali intervistati da Demopolis, è l’auspicio di un Governo di cambiamento per l’Italia. Il 58% degli intervistati indica l’esigenza di superare le vecchie logiche di potere; il 43% prende in considerazione un voto ai 5Stelle per garantire trasparenza e controllo in Parlamento.

 

 

Nota informativa – L’indagine è stata condotta dall’Istituto Demopolis, diretto da Pietro Vento, dal 28 al 29 gennaio 2018, su un campione stratificato di 1.500 intervistati, rappresentativo della popolazione italiana maggiorenne. Supervisione della rilevazione demoscopica con metodologie integrate cawi-cati di Marco E. Tabacchi. Coordinamento del Barometro Politico Demopolis per il programma Otto e Mezzo (LA7) a cura di  Pietro Vento, con la collaborazione di Giusy Montalbano e Maria Sabrina Titone.
 

Approfondimenti e metodologia su: www.demopolis.it
 
 

 

Articolo originale Agi Agenzia Italia

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.