TwitterFacebookGoogle+

Il pterodattilo più grande del mondo si chiama Dracula (e assomiglia a una giraffa)

Al museo di Altmühl, in Baviera, è arrivato uno dei misteri più affascinanti per chi studia il mondo dei dinosauri. Lo scorso venerdì, infatti, è stata aperta al pubblico la visione di quello che si crede possa essere il più grande pterodattilo mai ritrovato. Una ricostruzione quasi completa e molto preziosa. Alto quanto una giraffa, è stato soprannominato Dracula. Non per qualche sua vicinanza al mondo dei vampiri ma per il luogo in cui le ossa sono state scoperte, la Transilvania.

L’animale, secondo gli studiosi, arrivava a pesare fino a mezza tonnellata e aveva un’apertura alare tra i 14 e i 20 metri. La sua particolarità sta proprio nel suo debordante aspetto fisico. Prima del suo ritrovamento, nel 2009, gli scheletri di questi animali preistorici rispondevano a caratteristiche diverse e mai un esemplare di queste dimensioni era stato studiato. Il predatore è il fiore all’occhiello di una mostra, “imperatori del cielo”, che rimarrà nella cittadina tedesca fino ai primi di novembre. Qui il video di Quartz che ne racconta, brevemente, la storia.

Articolo originale Agi Agenzia Italia

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.