TwitterFacebookGoogle+

Il sincretismo del cristianesimo ha incorporato il mondo religioso e filosofico del suo tempo. 264

Come dimostrato nei post precedenti, il cristianesimo, consapevolmente o inconsapevolmente, incorporò le esperienze religiose e filosofiche del suo tempo costituendo una sintesi, per il mondo antico, estremamente attraente, di vecchio e di nuovo.
Dai culti misterici trasse la mistica sacramentale e dalla filosofia pensieri e metodi speculativi per cui la fede cristiana, vista nel suo complesso, era molto simile a quella pagana. Già più di un secolo fa lo svedese Martin Persson Nilsson,prof. di archeologia classica e storia dell’arte antica nell’università di Lund, nonchéstudioso della religione preellenica, greca ed ellenistica, aveva chiaramente dimostrato cherisultato finale tra cristianesimo e paganesimo «non sarebbe stato granché differente, se avesse vinto il paganesimo».
Enel 1840, un altro storico delle religioni, Henry Hart Milman, autore del libroStoria della cristianità sotto l’impero” aveva suscitato grande notorietà, affermando: «Su questo punto si è tutti d’accordo: nelle filosofie e nelle religioni pagane si può ritrovare gran parte di ciò che comunemente è ritenuta una verità cristiana».
In polemica con questa affermazione il celebre cardinale inglese John Henry Newman, beatificato da papa Benedetto XVI, tentò di ribaltare il concetto affermando: «Milman ne trae questa conclusione: “Giacché tutto ciò si trova presso i pagani, allora niente di tutto ciò è cristiano”. Noi, al contrario, preferiamo evincere quanto segue: “Tutto ciò è cristiano, e dunque nulla di questo è pagano”»
Ma alla fine la Chiesa, facendo di necessità virtù, fu costretta a riconosce che la sua cattolicità onnicomprensiva di un universalismo che abbraccia il mondo intero, è una derivazione da quasi tutte le specie di religiosità che la precedettero. D’altra parte anche l’Islam e il Buddhismo incorporarono al loro nascere il mondo religioso circostante e attuarono un analogo sincretismo, benché non in forma così marcata come il cristianesimo.

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.