TwitterFacebookGoogle+

Il sito antibufale Butac.it sotto sequestro. La solidarietà dell’Uaar

«Ci piacerebbe che fosse una fake news, una di quelle che per anni si è adoperato a smontare pezzo per pezzo, ma purtroppo non lo è: il sito Butac.it, Bufale un tanto al chilo, è stato sottoposto a sequestro e noi non possiamo che esprimere tutta la nostra solidarietà a Michelangelo Coltelli, fondatore del sito».

Così si è espressa Adele Orioli, portavoce dell’Unione degli Atei e degli Agnostici Razionalisti (Uaar), in merito alla notizia diffusa ieri del sequestro preventivo disposto dal gip del tribunale di Bologna a seguito della querela per diffamazione presentata da un medico per un articolo pubblicato nel 2015.

«Ci risulta di difficile comprensione la decisione di oscurare non la notizia “incriminata” ma l’intero sito: non c’è infatti proporzione tra la portata del provvedimento e la presunta diffamazione contenuta in un solo articolo. Se questo fosse l’andazzo basterebbe infatti una manciata di querele per oscurare l’intero panorama informativo del Paese! Ci uniamo quindi alla Federazione nazionale della stampa nel denunciare che in gioco è la libertà di manifestazione del pensiero garantita dall’articolo 21 della Costituzione».

Comunicato stampa

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.