TwitterFacebookGoogle+

Immigrati, compromesso a Bruxelles. Renzi, "e' il primo passo"

(AGI) – Bruxelles, 26 giu. – “Si supera Dublino 2. Ove si fosse fatta una formulazione sulla base volontaria, il numero dei quarantamila sarebbe stato generico. Con questa formulazione invece saranno 40mila persone che lasceranno l’Italia”. Lo ha detto Matteo Renzi al termine del Consiglio Europeo. “Poi si trovera’ la quadratura sulle quote interne della ripartizione. L’Italia sta facendo la sua parte e non si tira indietro rispetto ai suoi impegni”, ha aggiunto Renzi. “Questo non e’ un accordo che cambia la vita all’Italia. Ho detto ieri che non e’ l’Italia ad avere bisogno di questo accordo, ma e’ l’Europa che ne ha bisogno. L’Europa e’ solidarieta’ non egoismo”, ha spiegato il premier. “Non ho alzato la voce durante il vertice”, ha aggiunto Renzi: “Ho detto piu’ volte che si poteva andare a dormire senza accordo. E’ positivo che alla fine sia prevalso lo spirito europeo”. “Il primo ministro Orban ha proposto di ritirare i telefonini ai partecipanti al vertice. Ho ribattuto, avendo il peso di rappresentare un paese democratico come l’Italia, che sarebbe il caso, allora, di prevedere lo streaming delle riunioni del Consiglio Europeo”, ha aggiunto il presidente del consiglio. “La mia proposta non e’ stata maggioritaria”, ha ironizzato Renzi sottolineando poi che “qualcuno, come il presidente Tusk, ha twittato ieri che non c’era accordo. Non mi e’ sembrato il modo migliore per aprire una discussione tra di noi”. “A chi critica questo accordo dicendo che e’ poco rispondo che se non avesse firmato gli accordi di Dublino sarebbe stato molto meglio”, ha consluso Renzi. (AGI) .
Vai sul sito di AGI.it



Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.