TwitterFacebookGoogle+

Imu: Fassino (Anci), ok taglio ma governo trovi 5 miliardi

(AGI) – Milano, 5 set. – Da parte dei sindaci “non c’e’ un atteggiamento ideologico sulla prima casa” e dunque “se questa tassa si deve superare, bene, lo si faccia” ma l’importante e’ che il governo sostituisca il tributo che arrivava dall’Imu nelle casse dei Comuni. Lo ha detto Piero Fassino, sindaco di Torino e presidente dell’Anci, durante il suo intervento alla Festa nazionale dell’Unita’ in corso a Milano. “Imu e Tasi – ha aggiunto – sono i principali tributi con i quali i Comuni gestiscono i servizi e quindi e’ necessario che il governo sostituisca questa entrata in qualche modo”. Il gettito che arriva da queste due tasse, come spiega Fassino, e’ “di cinque miliardi all’anno, quindi bisogna trovarli da qualche altra parte”. E a questo proposito ricorda la proposta avanzata dai Comuni fin dall’inizio e cioe’ che “intanto si lasci ai Comuni quella parte di Imu che i Comuni percepiscono per gli immobili D, cioe’ gli immobili per le attivita’ produttive, che adesso viene incamerata dallo Stato. Non sarebbe un tributo esaustivo perche’ si aggira sui tre miliardi e bisogna trovarne altri due. Ma questa e’ una responsabilita’ del governo e non nostra”. Fassino vuole credere alle parole del presidente del Consiglio che ha assicurato che agli enti locali arriveranno le stesse risorse che avevano attraverso la Tasi. “Bruto e’ un uomo d’onore – dice Fassino – e se il presidente del Consiglio assicura queste cose io gli credo. Adesso aspetto le proposte. Noi non siamo il partito delle tasse – ci tiene a sottolineare il presidente dell’Anci – come ogni tanto ci si descrive. I sindaci, quando Renzi dice che bisogna superare la tassa sulla prima casa, sono d’accordo sul ragionarne” anche perche’ e’ un tributo che colpisce i quattro quinti delle famiglie italiane”. .
Vai sul sito di AGI.it

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.