TwitterFacebookGoogle+

Imu-Tasi: Renzi "Restituiremo ai comuni i fondi tagliati"

(AGI) – Roma, 7 set. – “Nel 2014 abbiamo dato gli 80 euro, nel 2015 abbiamo concluso l’operazione su Irap e costo del lavoro, nel 2016 taglieremo l’Imu e la Tasi che e’ l’operazione che abbiamo annunciato a luglio. Nel 2017 penseremo all’Ires e nel 2018 all’Irpef”. Lo ha detto il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, a ‘Porta a Porta’. “Noi togliamo Imu e Tasi e daremo ai sindaci un assegno corrispondente” al taglio. Lo ha sottolineato il presidente del Consiglio. “Quel che togliamo ai Comuni – ha spiegato – lo restituiamo paro paro, come si dice a Roma. Sara’ emblematico: tot levi ai Comuni, tot rimetti immediatamente”.

Siria: Renzi, “no iniziative spot serve progetto a lungo termine”

Sulle pensioni “le decisioni si annunciano solo quando siamo sicuri di farle”. “Oggettivamente – ha detto – dobbiamo trovare un meccanismo per cui chi vuole andare un po’ prima rinunciando a un po’ di soldi possa farlo. Il problema e’ quanto prima e quanti soldi”. “Spero che nelle prossime settimane o mesi” si possa arrivare a una decisione “ma per lo stato l’intervento deve essere a ‘somma zero'”, ha concluso. “Al sud non servono nuovi libri dei sogni che sono diventati incubi, basta fare. Quel che serve per mettere in moto l’Italia e’ realizzare le cose vecchie pensate dagli altri”. Cosi’ Matteo Renzi, presidente del Consiglio, a ‘Porta a Porta’.

ROMA 2024

“Il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, ha parlato con il presidente del Comitato promotore per la candidatura olimpica Roma 2024, Luca Cordero di Montezemolo, e il presidente del Coni, Giovanni Malago’, e li ha ringraziati per il grande impegno e la determinazione che stanno mettendo nel sostegno alla candidatura italiana. Renzi ha ribadito il forte sostegno del Governo al loro lavoro per raggiungere l’obiettivo olimpico”. Lo si legge in una nota di Palazzo Chigi. (AGI)

Vai sul sito di AGI.it

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.