TwitterFacebookGoogle+

In centomila a Roma per dire No alla violenza sulle donne

Roma – In centomila in piazza a Roma per dire No alla violenza contro le donne. La manifestazione ‘Non una di meno’ sfila per le strade della Capitale il giorno dopo la Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne. Organizzata dalla Rete ‘Io decido’, dalla Dire e dall’Udi, la manifestazione è partita da piazza della Repubblica per arrivare a piazza San Giovanni passando per via Cavour, via dei Fori Imperiali e via Merulana.

 

Le immagini parlano da sole
Siamo tante, siamo belle #siamomarea
Stop ai femminicid, stop alla violenza sulle donne#nonunadimeno pic.twitter.com/bQiDhRTVXU

— NonUnaDiMeno (@nonunadimeno) 26 novembre 2016

 

In piazza ci sono donne e uomini di tutte le età. In testa al corteo uno striscione sul quale si legge: ‘Non una di meno’. “Questo slogan – spiega Tatiana Montella della Rete ‘Io decido’ – significa che non siamo più disposte a perdere una sola donna a causa della violenza da parte di un uomo. Ma vuole anche dire che non intendiamo lasciare nessuna da sola, di fronte alle violenze che subisce”. Titti Carrano, dell’Associazione Dire, che riunisce 77 centri contro la violenza sulle donne in tutta Italia, aggiunge: “Siamo tantissime oggi in questa piazza. Sarà una giornata per dire basta alla violenza contro le donne. Ma questo è solo un primo passo, perché domani ci riuniremo in tavoli tecnici per elaborare un piano contro la violenza sulle donne dal basso”. Alcuni metri dietro lo striscione in testa al corteo, si vede un piccolo cartello su cui si trovano le foto delle donne uccise dagli uomini da gennaio a novembre di quest’anno.

Alla manifestazione aderiscono svariate associazioni tra le quali Articolo 21, Actionaid Italia, la Federazione Nazionale della Stampa italiana.

 

Per approfondire:
Non una di meno – https://nonunadimeno.wordpress.com/
Associazione Dire – Dire contro la violenza

Articolo originale Agi Agenzia Italia

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.