TwitterFacebookGoogle+

In corso golpe in Turchia Militari, "preso il potere"

Ankara –  In Turchia e’ in corso un tentativo “illegale” di assumere il potere da parte di alcun militari. Lo ha denunciato il premier Binali Yildirim. Colpi d’arma da fuoco sono stati avvertiti ad Ankara. Aerei da guerra ed elicotteri stanno sorvolando la capitale turca. Lo riferiscono i media locali secondo i quali sono stati chiusi anche 2 ponti sul Bosforo a Istanbul. Un elicottero d’attacco dell’esercito ha aperto il fuoco contro la sede dell’intelligence ad Ankara, riferisce il sito russo di informazione Sputnik. I militari stanno disarmando le foze di polizia sia ad Ankara che a Istanbul. La Cnn turca riferisce che i ponti sul Bosforo ad Istanbul sono chiusi in direzione dall’Anatolia verso l’Europa. La Polizia di Ankara ha richiamato in servizio tutti i suoi agenti. 

I precedenti colpi di Stato in Turchia nel 1960 e 1980

Il tentativo di golpe da parte di alcuni militari nelle file delle forze armate turche, denunciato del premier Binali Yildirim sta vedendo carri armati per le strade di Istanbul, oltre che ad Ankara, e fonti locali riferiscono che i social media Facebook e Twiter sono stati bloccati nella capitale turca. I militari, intanto, hanno occupato la tv di Stato e hanno letto un proclama in cui annunciavano che lo stato maggiore delle forze armate ha “preso il potere”.

Il golpe in diretta su Twitter

Tweet riguardo #turchia

Secondo la Cnn turca il presidente Recep Tayyip Erdogan – che finora non e’ apparso in tv – nonostante il tentativo di golpe militare sarebbe “al sicuro”. Finora l’unica voce del potere che e’ apparsa in tv e’ quella del premier Binali Yildirim sostenendo che si tratta della rivolta di una parte dei militari. Erdogan dovrebbe parlare alla tv prima possibile, secondo alcune fonti, ma finora non e’ successo. Tradizionalmente le forze armate sono i custodi, insieme ai giudici, custodi dell’ortodossia laica del fondatore della Turchia moderna, Mustafa Kemal Ataturk, ostili al governo del partito islamista ‘moderato’ Akp del presidente Erdogan. 

 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.