TwitterFacebookGoogle+

"In Italia la minaccia terroristica è alta"

Roma – “La minaccia terroristica in Italia e’ alta”: ad affermarlo è  stato il procuratore nazionale antimafia e antiterrorismo, Franco Roberti. “Questo non lo dico io per la prima volta”, ha spiegato Roberti a margine di un convegno sul terrorismo al Csm, “non ci puo’ confortare il fatto che non sia paragonabile a quella francese perchè è inutile e controproducente pensare soltanto al nostro territorio e e non guardare agli altri Paesi”. “Purtroppo la minaccia è globale – ha sottolineato – e come tale deve essere contrastata e alla lunga possibilmente vinta. Gli strumenti del contrasto giudiziario sono necessari ma non sufficienti. Servono poi la politica, le scelte della collettività internazionale perché bisogna fare fronte comune e isolare il terrorismo internazionale. E’ importante non perdere mai di vista l’obiettivo, di scambiare le informazioni di metterle in comune e di avere una strategia condivisa di tutti i Paesi occidentali. Il terrorismo – ha commentato Roberti – è un fenomeno inedito per come lo stiamo vivendo in questo momento storico. Non ha precedenti, è molto lontano dal terrorismo interno che abbiamo combattuto e vinto con le armi del diritto. Qui evidentemente le armi del diritto sono necessarie ma non sufficienti. Ci vuole anche la politica, ci vogliono le alleanze, le intese internazionali”.

Per il premier Matteo Renzi, che ha presieduto la riunione dei capigruppo di Camera e Senato sul terrorismo, servono “prudenza ed equilibrio” nel comunicare agli italiani la situazione. All’incontro non era presente la Lega:”Abbiamo partecipato a diversi incontri sulla sicurezza promossi da Renzi, però riteniamo si sia arrivati a un punto di non ritorno”, ha spiegato Massimiliano Fedriga, capogruppo del Carroccio a Montecitorio. “Non è più accettabile che Renzi utilizzi i drammi dei cittadini, anche italiani come nel caso dei dispersi a Nizza, e comunque dei morti, per continuare a sponsorizzare le sue passerelle”, ha lamentato. Il capogruppo del M5S alla Camera, Laura Castelli, ha annunciato l’intenzione di convocare le Camere con tutte le forze politiche e il governo sull’argomento terrorismo e sicurezza. (AGI)

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.