TwitterFacebookGoogle+

In Italia vita media 83 anni, uno in meno del Giappone

(AGI) – Roma, 7 lug. – In Italia la vita media e’ di 83 anni, inferiore solo di un anno a quella del Giappone che e’ il paese piu’ vecchio del mondo. Criticita’ e opportunita’ di un paese che invecchia, la ricerca clinica e le politiche sanitarie sono i temi che vedono oggi a confronto specialisti e rappresentanti istituzionali nel corso dell’incontro Sana Longevita’. In Italia una persona su cinque ha piu’ di 65 anni e l’indice di vecchiaia e’ pari a 154, ovvero ci sono 154 anziani ogni 100 giovani. La nostra attesa di vita alla nascita e’ di 85 anni per le donne e 80 anni per gli uomini anche se e’ un gap che si sta riducendo (agli inizi del secolo la differenza era di 6,2 anni). Gli ultracentenari sono 19mila con un rapporto donne-uomini di cinque a uno. Si parla oggi di “young old”, un fenomeno demografico che necessita di interventi sanitari, assistenziali ma anche culturali per ridefinire le eta’ della vita. L’Italia detiene il primato del Paese piu’ longevo d’Europa, gli over 65 rappresentano il 20 per cento della popolazione italiana, mentre la media europea e’ del 18,2 per cento, e si posiziona a livello mondiale al secondo posto dopo il Giappone, il Paese dove si vive piu’ a lungo in assoluto. Attualmente, in Italia, su oltre 29 milioni di donne residenti, il 40,2 per cento ha un’eta’ superiore ai 50 anni. A Verbania sul Lago Maggiore vive Emma Morano che ha 115 anni, e’ la donna piu’ vecchia d’Italia e d’Europa. Misao Okawa, la donna piu’ vecchia del mondo, e’ morta in Giappone a 117 anni nell’aprile scorso. (AGI) .
Vai sul sito di AGI.it

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.