TwitterFacebookGoogle+

In tanti alla ricerca di amici e familiari

Amatrice – A quasi trenta ore dal terremoto che ha devastato Amatrice, molti attendono ancora di sapere la sorte di amici e familiari. Questo il caso della moglie del fornaio del paese che cerca disperatamente di sapere se il marito e’ vivo e in quale ospedale potrebbe essere stato ricoverato magari in stato di incoscienza. Intorno al campo dove sono state allestite le prime tende, circondato dalle auto dove molti hanno trascorso la notte, tanti passano da un gruppo all’altro per chiedere se hanno qualche informazione di un proprio caro. La caratteristica di questo dramma e’ la grande dignita’ delle persone colpite che seppur segnate dal dolore manifestano una grande riconoscenza ai tanti volontari che sono accorsi da tutta Italia, ognuno cercando di essere utile come puo’: chi con le proprie mani, chi con le proprie conoscenze tecniche e anche quelli con un cane da tartufo che alla bisogna potrebbe essere utile a rintracciare qualche superstite ancora sepolto dalle macerie. (AGI)

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.