TwitterFacebookGoogle+

Incendi in Svezia: l'Italia invia due Canadair

Non si placa l’emergenza incendi in Svezia, alle prese con i più gravi roghi degli ultimi 40 anni che hanno già devastato più di 150 chilometri quadrati di foresta nella zona centrale. L’Italia ha deciso l’invio di due Canadair, dopo che da Stoccolma è stato lanciato un appello all’Ue per fronteggiare l’eccezionale situazione di alto rischio incendi nel Paese. Già nella prima metà di giugno equipaggi italiani erano stati impegnati nell’area della capitale svedese.

Il Presidente del Consiglio dei ministri, d’intesa con Protezione civile e Vigili del Fuoco, ha quindi disposto l’invio di due Canadair CL 415, nell’ambito del progetto Buffer-IT, strumento dell’Ue nato per rispondere tempestivamente ed in maniera efficace alle emergenze che si verificano su un territorio interno o esterno all’Unione, attraverso la condivisione delle risorse di tutti gli Stati membri.

I due Canadair e gli equipaggi italiani, in partenza da Ciampino (RM), tenendo conto delle ore di volo e dello scalo tecnico necessari per raggiungere lo scenario delle operazioni, si prevede che possano operare già dalla mattina di mercoledì 18 luglio. A supporto dei piloti, al fine di tenere i necessari contatti con le autorità locali di protezione civile, saranno sul posto anche un rappresentante del Dipartimento della Protezione civile italiana e del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco. 

Articolo originale Agi Agenzia Italia

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.