TwitterFacebookGoogle+

Incendio in officina soccorso stradale, 300 auto bruciate – VIDEO

(AGI) – Napoli, 31 ago. – Sono durante oltre quattro ore le operazioni di spegnimento del vasto incendio che ha completamente distrutto un deposito giudiziario di autoveicoli, dismesso, a Giugliano, in via Casacelle, in cui c’erano circa 300 auto. Restano sotto osservazione in ospedale i quattro vigili del fuoco rimasti feriti durante l’intervento, di cui tre intossicati mentre il quarto ha riportato un grave trauma, ma non e’ in pericolo di vita: Il casco rosso e’ stato investito da una forte deflagrazione causata dallo scoppio di una vettura, con il serbatoio ancora contenente gpl. Una delle diverse esplosioni avvenute all’interno del deposito. Nelle prossime ore si attendono gli esiti del sopralluogo da parte dei pompieri per accertare la natura dell’incendio. Al momento non si escluderebbe alcuna ipotesi, neanche quella di natura dolosa. Su Fb, intanto, il sindaco di Giugliano, Antonio Poziello ha scritto: “Sara’ necessario fare chiarezza su questo episodio e sulla sue responsabilita’”. Sul web anche la protesta di numerosi residenti che hanno espresso le proprie preoccupazioni sui possibili danni provocati all’ambiente dall’incendio che ha prodotto una intensa nube, fortemente tossica, che si estesa oltre sul Napoletano anche sul vicino territorio Casertano. Oltre un centinaio di persone si sono riversate nella strada dove ha sede il deposito giudiziario, in via Sela Piccola, chiusa al traffico autoveicolare, assistendo alle operazioni di spegnimento delle fiamme. Il lavoro dei pompieri e’ stato difficile e complesso. Le autobotti, ne sono intervenute 8, sono state rifornite di acqua all'”Auchan”, che dista circa 8 chilometri dal deposito giudiziario “De Luca”. (AGI) .

Vai sul sito di AGI.it

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.