TwitterFacebookGoogle+

Inchiesta Potenza, Guidi dai pm "sono persona offesa"

Potenza – L’ex ministro per lo sviluppo economico, Federica Guidi, è stata sentita come persona informata sui fatti dai magistrati del pool che conducono l’indagine sulle estrazioni petrolifere in Basilicata. Guidi , arrivata 10 minuti prima di mezzogiorno, è entrata nel palazzo di giustizia da un ingresso secondario, evitando le decine di giornalisti e le telecamere. Il verbale della testimonianza resa dall’ex ministro è stato secretato dalla Procura. Ai sostituti Francesco Basentini, Laura Triazzi ed Elisabetta Pugliese, l’ex ministro ha fornito elementi utili a ricostruire la sua attività istituzionale. Fonti vicine a Guidi riferiscono che vi è stata data “ampia e dettagliata testimonianza sui fatti e su tutte le domande poste”. “Vorrei prima di tutti ringraziare i magistrati per avermi dato la possibilità in tempi così brevi di chiarire questa vicenda così spiacevole per me. Ho risposto a tutte le loro domande. Dal punto di vista giuridico ho appreso definitivamente di essere persona offesa”, ha affermato dopo la deposizione davanti ai pm di Potenza. (AGI)

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.