TwitterFacebookGoogle+

India: 5 condanne a morte e 7 ergastoli per attacco treni a Mumbai

(AGI) – Bombay, 30 set. – Cinque persone sono state condannate a morte e sette all’ergastolo dal tribunale speciale indiano, ritenute colpevoli dell’attacco ai treni pendolari di Mumbai, avvenuti nel 2006. Gli attentati, avvenuti l’11 luglio 2006, causarono la morte di circa 190 persone e il ferimento di altre 820. L’indagine della polizia porto’ l’incriminazione di 30 persone, tra cui 13 pakistani, appartenenti a gruppi terroristici, tra cui Lashkar-e-Taiba (Esercito del Bene). Furono sette gli attacchi che squarciarono i treni pendolari, pieni zeppe di persone, all’ora di punta. Le bombe erano confezionate in pentole a pressione e poi nascoste in alcuni sacchi nelle carrozze di prima classe. (AGI)
Vai sul sito di AGI.it

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.