TwitterFacebookGoogle+

India. Amputata la coda: Balaji perde lo status di ‘dio scimmia’

dio scimmia-Redazione– Una coda da 21 cm sulla parte bassa della schiena lo aveva trasformato in una  divinità.

Nel senso più autentico del termine. Dopo essere stato operato per rimuovere l’inusuale appendice – per permettergli finalmente di camminare bene – il 14enne indiano Arshid Ali Khan ha perso però lo status di ‘Dio scimmia’.

Il giovane, chiamato Balaji dai suoi (ex) devoti, è nato nel 2001 in un piccolo villaggio nei pressi della città di Chandigarh, nel nord dell’India, con una coda di 10 cm. Da allora gli abitanti del posto lo hanno sempre considerato la reincarnazione della divinità indù Hanuman e sono andati a centinaia ogni anno per adorarlo, lasciando spesso denaro o regali in cambio di una benedizione.

Secondo quanto riportato dal britannico ‘Mirror’, il padre di Balaji è morto nel 2004 mentre la madre, 28 anni, lo ha abbandonato un anno dopo per sposarsi nuovamente. Da allora è stato il nonno Iqbal a prendersi cura del piccolo, la cui difficoltà a camminare lo ha accompagnato per tutti gli anni seguenti.

Fino a quando, lo scorso febbraio, nonno e nipote hanno ritrovato la speranza grazie all’intervento dei medici del ‘Fortis Hospital Mohali’ che in un’operazione di 7 ore hanno rimosso, a titolo gratuito, la coda del piccolo per aiutarlo a camminare meglio.

http://www.articolotre.com/2015/07/india-amputata-la-coda-balaji-perde-lo-status-di-dio-scimmia/

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.