TwitterFacebookGoogle+

India: attacchi separatisti nello Stato di Assam, 56 morti

(AGI) – Guwahati (India), 24 dic. – E’ di 56 morti, tra cui donne e bambini, il bilancio delle vittime di una serie di attacchi sferrati dai separatisti del Fronte nazionale democratico di Bodoland (Ndfb), nello Stato indiano di Assam, nel nordest del Paese. Gli abitanti dei villaggi sono stati presi dalle loro case e uccisi a bruciapelo. “Non hanno risparmiato neppure i bambini”, ha riferito la polizia. Altre 80 persone sono rimaste ferite, 20 sono ricoverate in ospedale in condizioni critiche. I separatisti di Bodoland da decenni combattono per prendere il controllo del territorio nel nordest dell’India. Lo Stato di Assam, al confine con Bhutan e Bangladesh, ha una lunga storia di violenze e dispute tra le tribu’ Bodo, i coloni musulmani e la comunita’ Adivasi. Il primo ministro indiano, Narendra Modi, ha condannato l’attacco come un “atto di codardia” e ha annunciato che il ministro dell’Interno si rechera’ nello Stato di Assam per valutare di persona la situazione. (AGI) .
Vai sul sito di AGI.it



Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.