TwitterFacebookGoogle+

Indonesia: si avvicina esecuzione francese condannato a morte

(AGI) – Giacarta, 22 giu. – Un tribunale amministrativo indonesiano ha respinto l’appello del francese Serge Atlaoui, condannato a morte per traffico di droga ma che aveva contestato il rifiuto del presidente indonesiano di accordargli la grazia. In precedenza era gia’ stato bocciato il ricorso del francese che aveva chiesto al tribunale di esaminare la fondatezza delle accuse. Si riavvicina dunque il rischio di finire sulla forca per il cittadino francese, in carcere da 10 anni e che si e’ sempre definito innocente. Ad aprile, l’uomo era finito a un passo dalla forca ma gli appelli internazionali alla clemenza erano riuscito all’ultimo minuto ad evitargli la condanna in attesa dell’esito del suo ultimo ricorso. Ad aprile per lui si era speso lo steso presidente, Francois Hollande, minacciando ritorsioni diplomatiche. Ma il presidente Joko Widodo ritiene che il traffico di droga sia una vera e propria emergenza nazionale e, da quando e’ arrivato al potere, ha avviato una politica di repressione che ha gia portato sulla forca decine di persone, tra cui anche diversi stranieri accusati di essere trafficanti. (AGI)
Vai sul sito di AGI.it



Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.