TwitterFacebookGoogle+

Industria: Istat, fatturato luglio -1,1%; sull'anno +2,3%

(AGI) – Roma, 24 set. – Flessione a luglio per il fatturato dell’industria che invece segna un rialzo su base tendenziale. Lo rileva l’Istat. A luglio il fatturato, al netto della stagionalita’, registra una flessione dell’1,1% rispetto a giugno, sintesi di una diminuzione sul mercato interno (-1,7%) e di un incremento su quello estero (+0,2%). Al netto dell’energia il calo del fatturato totale si ridimensiona a -0,5%. Corretto per gli effetti di calendario (i giorni lavorativi sono stati 23 come a luglio 2014), il fatturato totale cresce in termini tendenziali del 2,3%, con incrementi dell’1,2% sul mercato interno e del 4,2% su quello estero. Gli indici destagionalizzati del fatturato segnano incrementi congiunturali per i beni di consumo (+0,5%), mentre registrano flessioni per l’energia (-7,4%), per i beni strumentali (-2,3%) e per i beni intermedi (-0,1%). L’indice grezzo del fatturato cresce, in termini tendenziali, del 2,2%: il contributo piu’ ampio a tale aumento viene dalle vendite di beni strumentali sul mercato interno. Per il fatturato l’incremento tendenziale piu’ rilevante si registra nella fabbricazione di mezzi di trasporto (+22,1%), mentre la maggiore diminuzione, fra i settori manifatturieri, riguarda la fabbricazione di coke e prodotti petroliferi raffinati (-12,2%). (AGI) .
Vai sul sito di AGI.it

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.