TwitterFacebookGoogle+

Ior, il papa rinnova la commissione vigilanza

Il Papa e BertoneFrancesco cambia completamente i membri dell’organismo: via Bertone e Toppo, entra anche Parolin. Confermato solo Tauran.

Nuovi nomi per lo Ior in arrivo al Vaticano. Papa Francesco ha infatti rinnovato per i prossimi cinque anni la commissione cardinalizia di vigilanza sulla banca vaticana, modificando la composizione.

CONFERMATO TAURAN.
Con la decisione del pontefice dal 15 gennaio i membri dell’organismo sono dunque l’arcivescovo di Vienna Christoph Schönborn, l’arivescovo di Toronto Thomas Christopher Collins, il presidente del Pontificio Consiglio per il dialogo interreligioso Jean-Louis Tauran, l’arciprete della basilica Papale di Santa Maria Maggiore Santos Abril y Castelló e il segretario dello Stato Pontificio Pietro Parolin.
Il prelato vicentino, dovrebbe diventare cardinale il 22 febbraio 2014, in occasione del concistoro ordinario pubblico.

FUORI BERTONE, CALCAGNO E TOPPO.
Escono dalla commissione i cardinali italiani Tarcisio Bertone e Domenico Calcagno e il prelato brasiliano Odilo Scherer, tra i principali contendenti di Bergoglio alla successione di Benedetto XVI. Esce anche l’indiano Toppo. Il 16 febbraio 2013 Ratzinger aveva rinnovato per un quinquennio la formazione della Vigilanza, ma Bergoglio ha fatto esaurire il mandato in soli 11 mesi.

BERTONE AVEVA CHIESTO CONFERME.
Secondo la Repubblica il cardinale Bertone aveva chiesto di mantenere il proprio posto nonostante il suo addio alla segreteria di Stato, ma non è stato accontentato. Il mandato dell’arcivesco emerito di Genova e degli altri alla vigilanza dello Ior in teoria sarebbe stato quinquennale, ma la durata fisiologica è diventata insostenibile con un nuovo Papa: è chiaro che il papa latinoamericano ha voluto scegliere personalmente secondo al propria sensibilità e i propri obiettivi di governo i cardinali da collocare in un incarico di tale importanza.

COMMISSIONE PER IL RINNOVAMENTO.
Papa Francesco ha continuato così nella sua opera di rimodellamento dello Ior. Nel giugno scorso aveva dato vita a una commissione per il rinnovamento, presieduta dal cardinale Raffale Farina. Il prete salesiano era stato affiancato da Tauran, rimasto nella nuova formazione della commissione di vigilanza.

BOARD PER SPRECHI IOR. N
el luglio 2013 inoltre Bergoglio aveva istituito anche una commissione d’inchiesta sugli assetti finanziari dello Ior, per migliorarne le strategie ed vitare sprechi di risorse.
Questo board è composto da laici, esperti di materie giuridiche, economiche, finanziarie e organizzative, già consulenti o revisori di istituzioni economiche vaticane o ecclesiastiche. Solo il segretario dell’organismo è un ecclesiastico, monsignor Lucio Angel Vallejo Balda.

Mercoledì, 15 Gennaio 2014

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.