TwitterFacebookGoogle+

Ior, Scherer: dove c’è denaro c’è tentazione

Card. SchererL’ Arcivescovo di San Paolo ha ammesso che potrebbero esserci state irregolarità finanziarie nella Banca vaticana, ma ha negato che esse siano la causa della sua rimozione.
Redazione – Roma –

«Dove c’è denaro, c’è tentazione. Ma respingo nel modo più assoluto che i cambiamenti decisi dal Papa all’ interno dello Ior siano legati agli scandali». A una settimana dalla sua rimozione dalla commissione di Cardinali che vigilano sullo Ior, il porporato brasiliano Odilo Pedro Scherer, arcivescovo di San Paolo, spiega in una intervista i motivi dei cambiamenti voluti da Francesco.

Scherer, considerato molto vicino a Benedetto XVI, ha ammesso che potrebbero esserci state irregolarità finanziarie nello Ior ma ha negato che esse siano la causa della sua rimozione.

«Si tratta di un normale avvicendamento, come capita quando c’è un nuovo pontefice, trattandosi di incarichi di fiducia», assicura Scherer in una intervista al quotidiano Folha de Sao Paulo.

«Credo che sia stata erroneamente fatta una associazione tra gli scandali e l’avvicendamento: si tratta di una decisione autonoma e sovrana del Papa. Non ho altro da aggiungere, solo ringraziare. Sono assolutamente tranquillo con i cambiamenti in atto in tutta la Santa Sede. D’altronde, è cambiato il segretario di Stato ed è normale che cambi la sua squadra. Sono dei normali avvicendamenti quando cambia il governo, così come capita anche nei governi civili», sostiene il cardinale brasiliano.

http://vaticaninsider.lastampa.it/vaticano/dettaglio-articolo/articolo/scherer-ior-31485/

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.