TwitterFacebookGoogle+

Iran. I giornali censurano il “Nobel” Maryam Mirazakhani: non porta il velo

nobel-Redazione-Il fatto che abbia vinto la Medaglia Fields, il “premio Nobel della Matematica”, non l’ha salvata: Maryam Mirzakhani, professoressa di Stanford, è infatti non solo la prima donna a conquistare l’ambito premio, ma è anche di origine iraniana e, questo, ha comportato non pochi problemi ai giornalisti del suo Paese.

Una notizia come quella che l’ha interessata, infatti, era impossibile da ignorare. Allo stesso modo, però, sorgeva un problema non da poco: come pubblicare in Iran la sua foto, se lei non indossa il velo? Far vedere davvero i suoi capelli, piazzandoli in prima pagina? Inconcepibile, per la loro cultura. E, così, non sono mancati gli stratagemmi, che ora fanno discutere -e non poco- l’opionione pubblica.

Nella foto che abbiamo imparato a conoscere, Mirzakhani sfoggia un taglio maschile e corto: certo non provocante né sensuale, ma è risultato comunque troppo “osé” per i suoi connazionali, che hanno dovuto provvedere a nasconderlo. Su twitter c’è chi, proprio in queste ore, si diverte a elencare i modi con cui la donna è stata “censurata”. Alcuni giornali, per esempio, hanno semplicemente preferito ricorrere a photoshop e inserire sul suo capo un velo in realtà inesistente; altri hanno ritagliato soltanto la forma del viso, ma non sono mancati neanche coloro che si sono sbizzarriti nel “trasformare” la chioma in altro: in un caso, per esempio, il volto della professoressa spicca di fronte una lavagna nera, piena di simboli: in questo modo è stato ben facile confondere la chioma al pubblico.

-18 agosto 2014-

Original Article >>

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.