TwitterFacebookGoogle+

Iraq: 500 yazidi uccisi, donne e bimbi seppelliti vivi

(AGI) – Baghdad, 10 ago. – Emerge l’orrore seminato nel nord dell’Iraq dallo Stato islamico, che ha ucciso e seppellito in fosse comuni almeno 500 membri della comunita’ religiosa Yazidi. A darne notizia e’ il ministero dei Diritti umani iracheno, Mohammed Shia al-Sudani. I miliziani sunniti hanno anche seppellito vive alcune delle vittime, tra le quali donne e bambini. Altre 300 donne sono state fatte schiave. Papa, sgomenti e increduli per persecuzioni a cristiani “Ci lasciano increduli e sgomenti le notizie giunte dall’Iraq”, ha confidato Papa Francesco all’Angelus descrivendo con tono accorato la situazione: “migliaia di persone, tra cui tanti cristiani, cacciati dalle loro case in maniera brutale; bambini morti di sete e di fame durante la fuga; donne sequestrate; persone massacrate; violenze di ogni tipo; distruzione dappertutto, di case, di patrimoni religiosi, storici e culturali”. “Tutto questo – ha scandito – offende gravemente Dio e l’umanita’. Non si porta l’odio in nome di Dio!”. Dopo l’Angelus, Papa Francesco e’ tornato sul dramma dei cristiani di Mossoul per ribadire dall’account “@Pontifex”, seguito da oltre 14 milioni di follower, che “le notizie che giungono dall’Iraq ci addolorano”. “Signore – ha quindi invocato Bergoglio nel tweet – insegnaci a vivere in solidarieta’ con i fratelli che soffrono”. (AGI) .
Vai sul sito di AGI.it




Vai all’articolo originale su AGI >>

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.