TwitterFacebookGoogle+

Iraq. Nuovo massacro: 80 yazidi trucidati, centinaia di donne e bambini rapiti

Iraq. Nuovo massacro: 80 yazidi trucidati, centinaia di donne e bambini rapiti-Redazione-Ancora un bagno di sangue, in Iraq, dove, per le strade del piccolo villaggio di Kocho, nel nord del Paese, si è consumato un vero e proprio massacro: 80 persone uccise, oltre cento donne e bambini rapiti.
 

E’ avvenuto tutto ieri pomeriggio. Gli abitanti del villaggio, a pochi chilometri dal monte Sinjar, sono stati trucidati dagli jihadisti dell’Isis: gli yazidi che qui vivevano, avevano rifiutato di convertirsi all’Islam e di abbandonare le proprie case. Gli estremisti hanno dunque deciso di sterminarli.

Una violenza incredile, atroce: “Si sono scagliati contro gli abitanti”, ha raccontato l’alto funzionario curdo Hoshyar Zebari, “hanno compiuto un massacro”. Poi, hanno abbandonato i corpi delle proprie vittime in strada, come rivelato anche da Mohsen Tawwal, un combattente yazida,”Siamo riusciti a entrare in una zona di Kocho, dove gli abitanti erano assediati, ma siano arrivati troppo tardi. C’erano cadaveri ovunque. Siamo riusciti a trovare solo due persone vive. Tutti gli altri erano stati uccisi”.

Chi è riuscito a salvarsi è stato rapito e portato via dai jihadisti: è questa la sorte toccata alle donne yazidi e ai bambini, privi di qualsiasi colpa.

-16 agosto 2014-

Original Article >>

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.