TwitterFacebookGoogle+

Iraq: sangue su fine Ramandan, 80 morti per bomba nord Baghdad

(AGI) – Baquba (Iraq), 17 lug. – Sangue in Iraq sulla festa dell’Eid al-Fitr che celebra la fine del Ramadan: e’ di almeno 80 morti, tra cui molti bambini, il bilancio dell’esplosione di un’autobomba nel centro di Khan Bani Saad, 30 chilometri a nord-est della capitale Baghdad. L’attentato, uno dei piu’ gravi da quando l’Isis ha conquistate vaste zone del Paese, ha fatto crollare diversi edifici schiacciando sotto le macerie intere famiglie che stavano festeggiando. L’attacco non e’ stato rivendicato ma l’Isis ha spesso colpito con queste modalita’ nella provincia etnicamente mista di Diyala in cui si trova Khan Bani Saad. Una folla sconvolta si e’ riversata in strada e ha spaccato i finestrini delle auto in sosta per sfogare la rabbia. Si teme che il bilancio possa essere ancora piu’ pesante, perche’ potrebbero esserci altri corpi sotto le macerie. Il governo provinciale di Diyala ha proclamato tre giorni di lutto e ha ordinato la chiusura di tutti i parchi fino al termine della festivita’ per motivi di sicurezza. (AGI) .
Vai sul sito di AGI.it

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.