TwitterFacebookGoogle+

Isis: gelo Usa-Iraq; Baghdad, collaboriamo con Russia-Iran-Siria

(AGI) – Baghdad, 27 set. – Da Baghdad giunge un nuovo segnale di un ulteriore raffreddamento nei rapporti tra il governo sciita iracheno e gli Stati Uniti nella lotta contro i jihadisti sunniti di Isis. Il comando delle forze armate irachene ha dichiarato che sta collaborando, sia per quanto riguarda l’attivita’ di intelligence che le operazioni di sicurezza contro Isis, con Russia, Iran e Siria. Il tutto senza citare in alcun modo gli Stati Uniti. Sembra quindi che dopo la Siria si stia consolidando un asse russo-sciitaanti Isis anche in Iraq: a Baghdad il premier e’ lo sciita Haider al Abadi, l’Iran e la culla dell’Islam sciita, in Siria Bashar Assad e membro della setta sciita alauita. Mosca sostiene Damasco per proteggere porto siriano di Tartus, unica base di Mosca e da mesi anche Baghad piu rapidamdente e con meno remore di quanto facciano gli Usa. Non appena Abadi si insedio’ lo scorso anno, chiese chiese aerei da guerra contro Isis: quelli russi arrivarono subuti entre gli F-16 americani sono stati centelinati solo quest’anno. In una dichiarazione uffiiciale per giustificare il coinvolgimento di Mosca il comando delle forze armaste irachene spiega che la Russia sta intervenendo “perche’ e’ sempre piu’ preoccupata dalla presenza di miglia di terroristi che dalla Russia si sono uniti a Daesh (l’acronimo arabo di Isis, ndr)”. Per gettare acqua sul fuoco delle dichiarazioni dei generali iracheni, il ministro degli esteri di Baghdad, Ibrahim al-Jaafari, ha detto da New York, dove partecipa all’Assemblea Generale Onu, che nel suo Paese non sono presenti “consiglieri militari” russi. (AGI) .
Vai sul sito di AGI.it

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.