TwitterFacebookGoogle+

Isis: in 'vendita' 2 ostaggi, un cinese ed un norvegese

(AGI) – Roma, 10 set. – Isis mette in vendita due ostaggi, un cinese ed un norvegese. E’ quanto riferisce l’organizzazione Usa ‘Site’ che monitora l’attivita’ sul web dei jihadisti. L’annuncio appare sulle ultime pagine dell’ultimo numero, l’11esimo, del cosiddetto ‘mensile’ dello Stato Islamico, ‘Dabiq’, che pubblica un numero di ‘telegramma’ per contattare le persone con cui pagare il riscatto per i due. Il nome dell’ostaggio cinese e’ Fan Jinghui e appare in una foto con una camicione giallo. Stessa mises per il norvegese Ole Johan Gerimsgaard-Ofstad. Sotto le foto ‘segnaletiche’ entrambi appare la scritta minacciosa : “Questa e’ un’offerta di tempo limitata”. 

   Ad Oslo, il premier Erna Solberg ha “confermato che un cittadino norvegese e’ stato rapito e tenuto in ostaggio in Siria”, aggiungendo che, a differenza di quanto sostenuto nella foto di propaganda di Gerimsgaard-Ofstad, il suo governo non lo ha affatto dimenticato ma che e’ stata da tempo formata una cellula per seguire e risolvere il caso. “Questo e’ un caso estremamente serio e complicato. Il nostro obiettivo e’ portare a casa in Norvegia, senza fargli correre rischi, il nostro connazionale”. (AGI)

Vai sul sito di AGI.it

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.