TwitterFacebookGoogle+

Isis rivendica omicidio di un 16enne ad Amburgo

Francoforte – L’ombra del terrorismo si allunga nuovamente sulla Germania. L’Isis ha rivendicato la responsabilità dell’omicidio i un 16enne avvenuto in circostanze misteriose il 16 ottobre ad Amburgo sulle rive del fiume Alster. L’adolescente era stato aggredito a coltellate insieme alla sua ragazza di 15 anni, che era stata spinta nel fiume ma era rimasta illesa.

“Un soldato dello Stato islamico ha accoltellato due persone nella città di Amburgo, il 16 di questo mese, in risposta all’appello a colpire i cittadini dei Paesi della coalizione” che combatte l’Isis in Iraq e in Siria, ha scritto l’agenzia Amaq, vicina al gruppo jihadista. Un portavoce della polizia non ha voluto commentare la notizia. La polizia aveva riferito dell’aggressione e aveva comunicato di essere alla ricerca di un giovane tra i 23 e i 25 anni dall’aspetto “mediterraneo”. (AGI) 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.