TwitterFacebookGoogle+

Isis rivendica uccisione generale di polizia nel Sinai

(AGI) – Il Cairo, 17 set. – Un generale di polizia egiziano e’ stato ucciso la scorsa notte dai ribelli dello Stato del Sinai che hanno aperto il fuoco verso un checkpoint di sicurezza vicino al commissariato di Arish. Lo ha comunicato il ministero dell’Interno tramite la propria pagina sul popolare social network “Facebook”. Da quanto si apprende dopo l’attacco i terroristi sono fuggiti a bordo di una macchina bianca. Tramite “Twitter” lo Stato del Sinai ha rivendicato l’uccisione dell’ufficiale. L’attacco dei terroristi appare una risposta all’operazione “Diritto dei martiri” che le forze di sicurezza egiziane hanno avviato nel nord del Sinai due settimane fa in seguito all’uccisione di un ufficiale della polizia nella zona di Rafah e che nei giorni scorsi ha portato i militari egiziani ad uccidere molti terroristi nel tentativo di rendere la zona piu’ sicura. .
Vai sul sito di AGI.it

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.