TwitterFacebookGoogle+

Isis: Telegraph, hackerate mail ministri del governo Cameron

(AGI) – Londra, 12 set. – Gli hacker di Isis, la cui organizzazione e’ nota come il “cybercaliffato”, dallo scorso maggio hanno violato le email personali di alcuni membri del governo britannico, alla ricerca di informazioni come l’agenda di singoli ministri o di membri della famiglia reale, a conoscenza solo di alcuni tra i piu’ importanti membri del gabinetto, a partire dal titolare dell’Interno Teheresa May. E’ quanto rivela il conservatore Daily Telegraph, sottolineando che a scoprire gli attacchi e’ stata il Gchq, gli 007 elettronici britannici, cugini di queli della statunitense Nsa. Non e’ chiaro di quali informazioni gli hacker del sedicente califfo Abu Bakr al Baghdadi abbiano ottenuto ma sembra che non si sia registrata alcuna grave violazione nel sistema di sicurezza britannico. Il Telegraph spiega che pur essendo a conoscienza da mesi, almeno da maggio, della storia ne ha potuto scrivere oggi dopo l’uccisione ad opera di un drone britannico di una delle menti di questa operazione, rivelata lunedi’ dal premier David Cameron. Anche se il Telegraph non ne fa il nome i sospetti cadono su Junaid Hussain, la guida del cybercaliffato uccisa il 18 agosto scorso, o piu’ probabilmente, su Reyaad Khan, che aveva organizzato l’attentato sventato il 15 agosto scorso contro Elisabetta II, l’erede al trono Carlo, e lo stesso Cameron alle celebrazioni per i 70 anni dalla fine della II Guerra Mondiale nel Pacifico. (AGI) .
Vai sul sito di AGI.it

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.