TwitterFacebookGoogle+

Isis: uno dei 2 australiani ancora vivo dopo bombardamento drone

(AGI) – Sydney, 28 giu. – Uno dei due combattenti australiani dell’Isis noti per essersi fatti fotografare con le teste mozzate di soldati siriani potrebbe essere ancora vivo. Gli investigatori di Canberra stanno cercando di verificare la notizia della morte di Khaled Sharrouf e Mohamed Elomar sotto le bombe di un drone Predator della coalizione a guida americana in Siria, riportata dai media australiani. Ma alcune foto scattate dal drone hanno confermato solo la morte di Elomar, secondo quanto riferito dal Sunday Telegraph. Sharrouf “ha nove vite”, ha dichiarato al quotidiano una fonte anonima. Le foto mostrano Sharrouf in piedi vicino a una veicolo in un convoglio dello Stato islamico in Siria. In un’altra immagine si vede una esplosione che investe il convoglio e una terza foto mostra invece vecioli distrutti ma non appaiono cadaveri. (AGI) .
Vai sul sito di AGI.it



Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.