TwitterFacebookGoogle+

Islamica evita contatti con donne italiane considerate impure

islamica-Redazione– Una donna islamica, straniera e clandestina, viveva in una casa popolare a Niguarda.

Arrivata sette anni fa in Italia con un visto turistico, si era comunque apparentemente integrata. Ma nel suo intimo le cose non stavano esattamente così.

Infatti evitava accuratamente ogni contatto con le donne italiane, in quanto considerate impure e accompagnava il nipote a scuola rimanendo sul marciapiede opposto a quello frequentato dalle altre mamme.

Fino a quando è stata intercettata mentre diceva “ “Devo partire. Andare in Siria. Dare la morte agli infedeli in combattimento. Il mio desiderio è combattere e morire”.

Alla fine di agosto la donna è stata espulsa per motivi di sicurezza nazionale.

Share Button

Original Article >>

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.