TwitterFacebookGoogle+

Istat: con crisi si riducono consumi energia, piu' rinnovabili

(AGI) – Roma, 23 dic. – I consumi energetici si sono ridotti soprattutto per effetto della crisi economica. E’ quanto rileva l’Istat nell’Annuario statistico italiano 2014, evidenziando che e’ aumentata la quota prodotta da energie rinnovabili. Nel 2013 – rileva l’Istat – il consumo interno lordo di energia e’ sceso del 3%, passando da 176,3 milioni di tonnellate equivalenti di petrolio (Mtep) a 171,0. E’ forte anche il calo delle importazioni di energia elettrica, pari a -8,2%. Negli ultimi cinque anni si e’ ridotto in misura consistente l’apporto delle fonti tradizionali alla produzione di energia elettrica: dal 77,4% del 2009 al 66,6% del 2013. Al contempo e’ cresciuto il contributo delle fonti rinnovabili, nel 2013 si attestano al 38,6% della produzione lorda totale. Il contributo maggiore proviene dalla fonte idroelettrica (18,9%), seguono il fotovoltaico (7,4%) e l’eolico (5,1%). (AGI) .
Vai sul sito di AGI.it



Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.