TwitterFacebookGoogle+

Istat: reati crescono del +2%, omicidi mafiosi +28, 3%

(AGI) – Roma, 23 dic. – Nel 2012 in Italia i delitti denunciati dalle forze di polizia all’autorita’ giudiziaria sono stati 2.818.834, il 2% in piu’ dell’anno precedente. E’ quanto emerge dal capitolo dedicato a “Giustizia, criminalita’ e sicurezza” dell’Annuario statistico italiano 2014 dell’Istat. In aumento (+10,5%) risultano truffe e frodi informatiche, estorsioni (+6,2%), ricettazione (+5,5%), rapine e furti (+5,1 e 4,1%, rispettivamente), in calo sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione (-13,2%), tentati omicidi (-5,3%) e omicidi volontari (-4%) sebbene all’interno di questi ultimi crescano quelli di tipo mafioso (+28,3%). Il quoziente di delittuosita’ generico e’ per il nostro Paese di 47 delitti per mille abitanti ma i livelli regionali sono molto diversi, oscillando tra i 59 delitti per mille abitanti del Lazio e i 27 della Basilicata. (AGI)
Vai sul sito di AGI.it



Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.