TwitterFacebookGoogle+

Italia Unica: Passera, noi alternativa concreta a promesse Renzi

(AGI) – Roma, 31 dic. – “Finisce l’anno renziano. L’Italia rotola da un populismo all’altro assuefatta a dosi sempre piu’ massicce di demagogia e comunicazione che consumano loro stesse. Non e’ facile farsi largo con serieta’, proponendo soluzioni serie e di cambiamento profondo, ma e’ arrivato il momento di dare risposte ai tantissimi italiani che vogliono sentirsi parlare chiaro, che sono pronti al vero cambiamento, che sanno che a forza di slogan si possono vincere le elezioni ma certo non risolvere i problemi di un grande Paese come l’Italia”. Lo scrive in una nota pubblicata sul sito www.italiaunica.it, Corrado Passera, fondatore del movimento politico. “Non bastano le idee, che purtroppo oggi scarseggiano – prosegue Passera – ma bisogna anche sapere come concretizzarle. Obiettivi altisonanti e la presunzione di definire epocali, storici, copernicani interventi modestissimi per non dire marginali o, peggio, addirittura controproducenti. Inutile mettersi a fare l’elenco infinito delle promesse renziane che sono rimaste sulla carta. Delle occasioni sprecate, delle speranze mancate. A questo battibecco sterile io e Italia Unica ci sottraiamo perche’ non ci interessa”. “Vogliamo invece offrire – continua il fondatore di Italia Unica – una alternativa possibile, praticabile, concreta. La unica che proponga in questo momento un programma di rilancio serio del Paese”. “Le famiglie – spiega ancora Passera – sono stufe di sentirsi dire che sono al centro dell’attenzione della politica e poi vedersi passare sopra la testa gli 80 euro: 10 miliardi preziosissimi che secondo Italia Unica andrebbero ridisegnati proprio intorno ai nuclei famigliari piu’ deboli e alle famiglie con figli e con famigliari non autosufficienti a carico”. “Noi non ci rassegniamo – conclude Passera – alla demagogia e alla propaganda che sono anticamera di un declino certificato. Vogliamo dare la possibilita’ di un’altra Italia, dove le tasse sono ridotte e a misura di contribuente. Dove l’impegno di ciascuno si fonde nello sforzo collettivo di risanamento. Per tutti questi motivi mi impegno e ci impegniamo a fare in modo che il 2015 sia diverso, profondamente diverso. E lo sia anche grazie ad Italia Unica, che il 31 gennaio diventera’ un partito vero e proprio, costruito dal basso ma che vuole puntare in alto”, conclude l’ex ministro del governo Monti. (AGI)
Vai sul sito di AGI.it



Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.