TwitterFacebookGoogle+

Italia-Vietnam: Mattarella, “intensificare i rapporti bilaterali e con Ue”

Roma – Il presidente sella Repubblica, Sergio Mattarella, ha ricevuto al Quirinale il presidente della Repubblica Socialista del Vietnam, Tran Dai Quang, in visita di Stato.

 

Prdt. visits to #Italy as #ITAvsVNM enjoy StrategicPartnership & remarkable developments in bilateral relations @ItalyinVietnam @ItalyMFA pic.twitter.com/bIe73hwXqU

— VNM Foreign Ministry (@MOFAVietNam) 22 novembre 2016

 

Due Paesi amici

Un incontro che è servito a ribadire la volontà dei due Paesi di rafforzare il legame di amicizia, intensificare il partenariato strategico, aumentare l’interscambio e favorire un sempre più proficuo rapporto tra Ue e Asean.  Lo stesso Quang ha sottolineato come nel colloquio si sia condiviso l’obiettivo di “dare efficacia in tutti i settori al partenariato strategico” tra “i due paesi”. Tra Italia e Vietnam i rapporti bilaterali sono già ottimi, sia dal punto di vista istituzionale, che politico che commerciale.

L’interscambio, hanno ricordato i due presidenti, è raddoppiato negli ultimi cinque anni e l’obiettivo è di giungere a 6 miliardi di euro nel 2017-2018 (rispetto ai 4,3 del 2015). Anche a livello multilaterale Italia e Vietnam sono portatori di una visione di collaborazione tra le rispettive aree, Ue e Asean, che potrebbe addirittura migliorare se, come annunciato, gli Usa di Trump lasciassero il Tpp (Partenariato Trans-Pacifico).

La collaborazione tra Roma e Hanoi “è concreta e su tanti settori crescente come intensità e come dimensioni. Vi è un vero partenariato strategico e questa visita consente di registrare quanto questo partenariato sia attuato concretamente e consente di valutare l’ampiezza delle relazioni bilaterali” ha detto Mattarella, che ha sottolineato come “negli ultimi 5 anni abbiamo raddoppiato l’interscambio e contiamo nel prossimo biennio di raggiungere obiettivi molto più ampi ambizioso e consistenti”.

L’Italia supporta anche gli sforzi del Vietnam per il suo dialogo con la Ue, che ha firmato un trattato di libero scambio ma non riconosce ancora lo status di economia di mercato. Un dialogo tanto più importante, soprattutto se esteso a tutta l’Asean, se il presidente eletto Donald Trump confermerà il suo stop al Tpp.

 

#video: Dichiarazioni congiunte alla stampa del Presidente #Mattarella e del Presidente Trần Đại Quang https://t.co/PHrhgNfTtC

— Quirinale Uff Stampa (@Quirinale) 22 novembre 2016

 

L’interscambio tra Italia e Vietnam

L’interscambio totale tra Italia e Vietnam, raddoppiato tra il 2010 ed il 2014, è in continua crescita. Nel 2015 ha raggiunto le cifre di 4,304 milioni di dollari, con una quota sul totale dell’interscambio Ue-Vietnam del 10,40%. L’export si è attestato nel 2015 a 1,1 miliardi di euro in rialzo di oltre il 50% sul 2014 e l’import a 2,7 miliardi, in crescita del 18,3% rispetto all’anno precedente. Questi dati fanno dell’Italia il quarto partner commerciale Ue per interscambio complessivo, il quinto (dietro Germania, Paesi Bassi, Regno Unito e Francia) mercato di destinazione dei prodotti vietnamiti ed il secondo (dietro la Germania) mercato di provenienza dei prodotti importati dall’area Ue in Vietnam.

Ecco alcuni dati sugli scambi commerciali tra i due Paesi:

Export Italia vs Vietnam gennaio-luglio 2016: 611,89 milioni di euro, contro i 663,13 milioni di euro del 2015 (-4,6%). Il totale del 2015 ammonta a 1,1 miliardi +50,3% rispetto ai 732,3 milioni di euro del 2014.

– Import Italia da Vietnam gennaio-luglio 2016: 1,73 miliardi di euro, contro 1,6 miliardi dello stesso periodo del 2015 (+8,7%). Il totale del 2015 ammonta a 2,66 miliardi +18,3% sul 2014 quando raggiunse i 2,24 mld.

– Composizione export: meccanica strumentale (40% del totale), cuoio e pelletteria (17,9%), tessile e abbigliamento (4%), medicinali e prodotti farmaceutici (3,9%).

– Composizione import: apparecchiature per le telecomunicazioni (38,2% del totale), calzature (13,5%), prodotti agricoli (9,1%), abbigliamento (5,4%).

– Aziende italiane presenti nel Paese: sono circa 50, di cui 33 sotto forma di Ide/joint ventures e 18 quali uffici di rappresentanza (dati Ice). Le nostre imprese descrivono in termini positivi la propria esperienza e molte sono impegnate in progetti di ulteriore espansione dei propri investimenti.

– Investimenti in Vietnam: in base ai dati locali finali del 2015, l’Italia si colloca al 31mo posto su scala mondiale e all’8 su scala Ue, con un totale di 340 milioni di dollari Usa e con 67 progetti.

Memorandum intesa su infrastrutture e trasporti

Il vice ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Riccardo Nencini, ha incontrato il suo omologo del Vietnam, il Vice Ministro Nguyen Ngoc Dong. Nel corso dell’incontro, che fa seguito alla visita del ministro Graziano Delrio nel Paese asiatico lo scorso settembre, è stato firmato il memorandum di intesa per la cooperazione nel settore delle infrastrutture e dei trasporti, che delinea le indicazioni programmatiche per i progetti da realizzare in futuro.

Nencini, informa una nota, ha espresso soddisfazione per la conclusione positiva del negoziato: “Il memorandum”, ha sottolineato il vice ministro, “pone le basi per promuovere e consolidare progetti di sviluppo nel campo dei vari settori dei trasporti e delle realizzazioni infrastrutturali, lo svolgimento di ricerche e studi, la realizzazione di progetti comuni, la gestione congiunta di programmi logistici, la formazione dei quadri di settore, lo scambio di esperienze, di specialisti e di tecnologie avanzate nel campo dei trasporti e nella realizzazione di progetti di partenariato pubblico-privato”. Il memorandum prevede anche l’istituzione di un Comitato congiunto sulle infrastrutture e i trasporti, che permettera’ di effettuare consultazioni bilaterali regolari con l’obiettivo di individuare indirizzi prioritari di sviluppo e l’attuazione di progetti concreti. “Stiamo lavorando per i prossimi importanti appuntamenti che potranno concretizzare molte iniziative in corso e dare ulteriore slancio alle relazioni bilaterali. E puntiamo a concludere rapidamente le procedure di ratifica dell’Accordo bilaterale sui Servizi Aerei, contribuendo cosi’ allo sviluppo delle relazioni commerciali”, ha concluso Nencini. 

Per approfondire:

Aesan: https://it.wikipedia.org/wiki/Associazione_delle_Nazioni_del_Sud-est_asiatico

Articolo originale Agi Agenzia Italia

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.