TwitterFacebookGoogle+

Italiano ucciso e gettato in un Canale, mistero a Londra

(AGI) – Londra, 30 set. – Legato ad un carrello della spesa e gettato nelle acque di un canale. E’ giallo a Londra dopo il ritrovamento del corpo di un italiano, Sebastiano Magnanini, 45enne di origine veneta. Il corpo era stato scoperto alle 9 del mattino di giovedi’ scorso, 24 settembre, vicino al tunnel di Islington, nella zona in cui il Regent’s Canal passa sotto il popolare quartiere di Angel.

La vittima coinvolta nel furto di un Tiepolo nel ’93

Subito la polizia metropolitana dell’area di Londra aveva lanciato un appello, chiedendo anche ai residenti che abitano nelle tante barche lungo il canale se avessero sentito rumori o visto qualcosa di sospetto. Inizialmente l’appello di Scotland Yard finito sulla stampa londinese si era basato anche su alcuni tatuaggi presenti sul corpo, ritenuti importanti per risalire all’identita’ dell’uomo, poi appunto identificato nelle scorse ore. I resti di Magnanini erano subito stati trasportati all’ospedale Whittington, nell’area di Archway, nel nord della capitale, ma ancora si attende il referto del medico legale per capire quale sia stata la dinamica della sua morte. Magnanini prima di trasferirsi a Londra aveva sostato in Thailandia, Cambogia e Colombia. Era originario del sestiere di Cannaregio, nel capoluogo veneto, ed era da poco residente nella capitale britannica. All’inizio di quest’anno un caso simile aveva visto il ritrovamento del corpo di una giovane donna, Martusia Ligman, in un altro canale della metropoli inglese, il Grand Union Canal, che collega Londra alla citta’ di Birmingham. La vicenda aveva destato tanto scalpore nella capitale, soprattutto perche’ i canali che circondano il centro sono sempre piu’ al centro della riqualificazione degli urbanisti e sono ormai considerati come luogi ideali per le gite domenicale per le passeggiate in famiglia. Il consolato generale d’Italia a Londra sta fornendo assistenza alla famiglia di Magnanini. Il Regent Canal, nel nord del centro della capitale britannica, e’ una zona molto frequentata da camminatori della domenica e londinesi. Decine di persone abitano su case galleggianti ormeggiate ai bordi del canale. (AGI) .

Vai sul sito di AGI.it

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.