TwitterFacebookGoogle+

Italicum: Cicchitto (Ncd), porre questione della modifica senza ultimatum

(AGI) – Roma, 16 set. – “Siamo in una situazione cosi seria, nella quale ogni forza politica deve assumersi le sua responsabilita’ senza farsi dominare da polemiche o risentimenti. Di conseguenza a mio avviso i senatori dell’Ncd per far proseguire il ruolo positivo e costruttivo che il partito ha finora svolto devono votare a favore della legge costituzionale casomai con il listino e con qualche modifica non all’articolo 2 derivante dall’eccesso di ridimensionamento effettuato dalla Camera rispetto al ruolo del nuovo Senato”. Lo dice Fabrizio Cicchitto (Ncd) in una nota. “Il problema della futura modifica della legge elettorale va posto come una questione politica sulla quale aprire un confronto – aggiunge Cicchitto – ma senza ultimatum. Reputo infatti che non dobbiamo porre a rischio un governo che ha fatto ottime cose – dal Jobs Act alla responsabilita’ civile dei giudici ad altro – e che adesso e’ impegnato a realizzare nella legge di stabilita’ una forte riduzione della pressione fiscale. Gli italiani non capirebbero la forza politica che determinasse una crisi in questo momento e per di piu’ sulla legge costituzionale. A maggior ragione questa responsabilita’ non puo’ assumersela l’NCD che ha il merito politico di aver salvato a suo tempo la legislatura. Cio’ detto il presidente Renzi, che e’ un leader dotato di fantasia, capacita’ di iniziativa e velocita’ di esecuzione e che agisce fuori da ogni schema di destra o di sinistra, deve riconoscere il ruolo, la dignita’ politica e l’autonomia dei suoi alleati. In primo luogo dell’NCD. Questi a loro volta devono farsi rispettare aggregandosi in una grande area di Centro, forti di circa 90 deputati esprimendo le loro posizioni a livello di governo e in Parlamento non facendosi nessuna illusione su un impossibile ritorno all’ovile in questo centrodestra sia perche’ con Salvini non e’ possibile nessuna alleanza, sia perche’ purtroppo Forza Italia oramai e’ una sorta di faro spento”. .
Vai sul sito di AGI.it

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.