TwitterFacebookGoogle+

Italicum: Speranza, "la fiducia sarebbe una violenza contro il Parlamento"

(AGI) – Roma 26 apr. – “Il governo non ha ancora fatto capire cosa vuole fare. La fiducia sarebbe una violenza vera al Parlamento Italiano”. Lo ha detto Roberto Speranza a In Mezz’Ora. “Ho garantito lealta’ nei confronti del partito, ma il Pd e il governo siano leali nei confronti del Parlamento. Io ho detto che saro’ leale e lo saro’ fino in fondo, ma il governo non metta la fiducia sull’Italicum”. “Credo che Renzi abbia lo spazio per unire il Pd, come ha gia’ fatto in altri passaggi. Immaginare che dopo le dimissioni del capogruppo e la sostituzione in commissione di personalita’ di altissimo livello, si ricorra alla fiducia sia un errore”, ha aggiunto Speranza. Secondo Speranza, “Con l’Italicum avremo un Senato non eletto direttamente dai cittadini e una Camera fatta in larga maggioranza da nominati”. “Penso che il Pd non e’ solo Renzi. Lui e’ una straordinaria personalita’, ma il Pd non e’ solo Renzi. Tutte queste personalita’ possono avere nella testa un Pd alternativo, che ritengono che questo errore di cadere in un Partito della Nazione indistinto vada evitato. Rispetto tutte le scelte personali, ma un partito che perde contatto con il mondo del lavoro e ne acquista con il centrodestra a me preoccupa”, ha concluso Speranza ribadendo che “Non si puo’ sopportare un Senato fatto in larga parte da nominati. Non e’ uno scherzo”. (AGI) .
Vai sul sito di AGI.it



Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.