TwitterFacebookGoogle+

L’Uaar presenta in Italia il film “Laïcitè Inch’Allah”

Laïcitè Inch’Allah è un film della regista tunisina Nadia al Fani. Girato nel 2010, immediatamente prima e dopo la cosiddetta “primavera araba”, racconta gli sforzi di quella parte del paese che si batte per la laicità dello Stato. Per il suo impegno la regista è stata minacciata di morte dagli islamisti (tra l’altro la pellicola doveva  inizialmente chiamarsi Ni Allah, ni maîtreNé Dio, né padrone), e per questo motivo le è stato assegnato il Prix de la Laïcité 2011.

L’Uaar, che ha contribuito con una piccola quota alla realizzazione del film, lo ha ora sottotitolato in italiano e ne ha acquisito i diritti per la proiezione pubblica. La prima di queste avrà luogo a Verbania l’11 aprile. L’associazione ha già sottotitolato il trailer rendendolo disponibile sul canaleUaarit di Youtube.

La redazione

Clicca qui per vedere il video incorporato.

 

Articolo originale http://www.uaar.it/news/2014/03/22/uaar-presenta-italia-film-laicite-inchallah/?utm_source=rss&utm_medium=rss&utm_campaign=uaar-presenta-italia-film-laicite-inchallah

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.