TwitterFacebookGoogle+

La Brexit non rimette i debiti di Londra

Roma- La Brexit non rimette i debiti della Gran Bretagna. Londra dovrà continuare ad effettuare grossi pagamenti anche dopo l’uscita dall’Unione europea per garantirsi le attuali condizioni commerciali preferenziali con Bruxelles. Lo rivelano fonti governative anonime britanniche alla Bbc. Durante il referendum uno degli slogan più efficaci della campagna del ‘No’ puntava sul fatto che, la vittoria del ‘Leave’ avrebbe assicurato un risparmio di 350 milioni di sterline la settimana di contributi che la Gran Bretagna versava a Bruxelles. Le fonti governative invece sostengono che alla fine Londra dovrà “pagare un mucchio” di soldi a Bruxelles per garantirsi l’accesso al mercato unico. Per non contare i fondi in aiuti Ue cui Londra dovrà rinunciare dopo gli aiuti Ue. (AGI) 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.