TwitterFacebookGoogle+

La Cina manda due uomini in orbita, test per lo sbarco sulla Luna

Pechino – Durerà un mese la missione spaziale dell’equipaggio cinese partito questa mattina dalla base di Jiuquan , in Mongolia Interna. I due astronauti della Shenzhou-11, Chen Dong e Jing Haipeng, giungeranno sullo Space Lab Tiangong-2, dove rimarranno in orbita per 30 giorni, il tempo più lungo di permanenza nello spazio da parte di due astronauti cinesi. Da Goa, in India, dove si trovava per partecipare all’ottavo summit dei Brics, i Paesi emergenti di Brasile, Russia, India, Cina e Sudafrica, il presidente cinese, Xi Jinping, ha inviato un messaggio di congratulazioni ai due astronauti, sottolineando che il lancio della Shenzhou -11 rappresenta la prima volta che la Cina invia propri astronauti nello spazio per un un periodo di medio termine, e incoraggiandoli nella missione per dare “un nuovo contributo a fare della Cina una potenza spaziale”. Le autorità cinesi puntano a inviare una stazione spaziale abitata entro il 2022, ma sognano anche di mandare un uomo sulla luna e di lanciare una sonda spaziale attorno a Marte verso il 2020.

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.